8° Campionato invernale Vela D’Altura del Salento

Si è concluso, il 16/12/2018, l’8° Campionato invernale Vela D’Altura del Salento. Oltre al valore tecnico-agonistico, il campionato riveste, nello spirito degli organizzatori, un’occasione turistico-promozionale del territorio in un periodo destagionalizzante attraverso gli eventi sportivi. Il nostro Sailor Fly. si è classificato 3° nella categoria orc club nel campionato d’altura invernale 2018 in cui ha partecipato con scuola vela- regata .

Artigianato salentino!

Il Salento è una terra magica sotto diversi aspetti e solo qui si potete conoscere e stringere le magiche mani degli artigiani che, con maestria, creano dei capolavori in pietra leccese, cartapesta, terracotta ed altri materiali. L’artigianato del Salento incontra diversi estri creativi, a detenere il primo posto sul podio è la cartapesta, una tecnica di lavorazione povera ma alla quale è stato dedicato un…

Continue Reading …

Frochetta & Gusto

Gallipoli e il Salento non sono solo mare, sole e divertimento ma anche buon cibo, ecco perché visitare questo angolo di mondo può rivelarsi un’esperienza unica. La cucina tipica salentina è una cucina povera, a partire dalla farina poco raffinata, per l’uso di verdure coltivate e selvatiche, insieme con gli altri prodotti della terra come le lumache. Nonostante la scarsità delle risorse e la povertà…

Continue Reading …

Il mare più bello

Dove il Mar Ionio fa capolino e incontra l’Adriatico, tra colline brulle, frumento e tabacco, si trova una delle terre più affascinanti d’Italia: il Salento. Tra baie, grotte e torri d’avvistamento andiamo in viaggio nella terra dei Messapi, alla scoperta di spiagge di calette e luoghi da non perdere lungo i 300 chilometri di costa. Baia dei Turchi a pochi chilometri dalla città di Otranto,…

Continue Reading …

Gallipoli tra arte e cultura!

L’atmosfera che si percepisce nella “Città bella” è orientaleggiante, ricca di un particolare retaggio romano e bizantino.
L’intero isolotto del centro storico, con le sue stradine strette e tortuose, le possenti e antiche mura sono poste a difesa della città e regalano un’incantevole vista sul mare.

Le meraviglie da visitare a Gallipoli sono innumerevoli e noi ve ne consigliamo alcune tra le più importanti:

l’imponente Castello angioino-aragonese, all’entrata del nucleo storico,fu ricostruito nel XVI sec. su una preesistente fortezza angioina; oggi in prossimità del suo originario fossato si pratica il mercato del pesce;

la Fontana rinascimentale greco-romana, risalente al XVII sec. in pieno stile barocco. Ricco di sculture allegoriche e mitologiche, è una delle principali attrazioni turistiche di Gallipoli, ristrutturata integralmente nel 2008;

la Chiesa di Santa Maria della Purità, la più antica della città, risalente alla seconda metà del Seicento: rappresenta la fusione perfetta tra storia e leggenda, tra riti e usanze inseparabili dalla vita della comunità. All’interno numerose tele e una coloratissima statua in cartapesta raffigurante Santa Cristina, veneratissima per aver liberato la città dal colera;

la Cattedrale di Sant’Agata, protettrice della città (insieme a San Sebastiano).L’edificio è uno dei massimi esempi del Barocco salentino Seicentesco, a partire dalla maestosa facciata di colore rosa scuro in carparo fino ai numerosi affreschi delle navate laterali;

il museo Diocesano allestito con arredi sacri, opere d’arte e oggetti di straordinario valore artistico;

Non solo….. altre 17 Chiese, santuari e cappelle nel solo centro storico, di diversa fattura ed ispirazione. Tutte testimoniano una forte devozione storica delle famiglie dei marinai, animate dalle numerose e tradizionali processioni delle festività.

Per vivere a pieno il centro storico in tutto il suo fascino, vi proponiamo il nostro Suite Porta Terra, si tratta di un immobile di pregio storico situato all’ingresso della città vecchia e affaccia sul castello Angioino, il mercato del pesce e il porto turistico. Vi stupirà con scenari cangianti dall’alba al tramonto.

Il Salento…..

…..Is always a good idea!

Questo è un percorso che parte da sentirei di campagna incorniciati da rovi e muretti a secco, testimoni della storia della gente profondamente legata alla terra e alle presenze che magicamente la popolano.
In questo viaggio ricongiungerete le due coste, Ionica e Adriatica, immergendovi nei paesaggi dell’entroterra costellati da paesini di pietra bianca. Lasciate che le vostre orecchie si immergano nei suoni affascinanti della Grecìa Salentina
, l’unione dei comuni nei quali gli anziani ancora parlano il griko.
Fermatevi poi nel luogo in cui risiede la “Signora del Barocco”, LECCE. Sentiti piccolo al centro del monumentale complesso di Piazza Duomo , fate vagare lo sguardo nella facciata barocca di Santa Croce fate un viaggio nel tempo ammirando le enormi lastre dell’ Anfiteatro romano di Piazza S.Oronzo.

Ora non vi resta che rimanere in sospeso tra terra e mare nelle città sulla costa :
PORTO CESAREO adagiata sulla costa ionica è un’importante località turistica famosa per le spiagge dorate e il mare incantevole;
SANTA MARIA AL BAGNO è la marina di Nardò, e vanta una storia antichissima testimoniata da reperti, graffiti e lavorazioni del lontano passato rinvenute su tutto il suo territorio;
GALLIPOLI Città Bella è il significato del nome di Gallipoli, città di mare adagiata come un miraggio sulla costa ionica;
TORRE SAN GIOVANNI con la sua cinquecentesca torre d’avvistamento;
SANTA MARIA DI LEUCA, “alla fine della terra” con i suoi palazzi dallo stile orientale e il Santuario;
SANTA CESAREA TERME piccolo borgo posto sulla costa sud-orientale del Salento;
OTRANTO , sulla costa Adriatica, la cui Cattedrale parla di storie d’Oriente e di sangue;

Folklore

Il folklore e le tradizioni popolari del Salento sono fra le più vive e originali della Puglia e del Sud Italia intero. La forte influenza ellenica si esprime in principal modo nella musica popolare: nei canti, nelle fiabe nei racconti di streghe ninfe e folletti che popolano la magica campagna salentina nelle grotte e sotto i dolmen. Numerosissimi sono anche i canti d’amore salentini, di…

Continue Reading …